Dlaczego Drutex
YouTube
Home page » Per Cliente » Guida » Come risolvere il problema della condensa?

Come risolvere il problema della condensa?

Quello dei vetri appannati è un problema che riguarda la maggior parte di noi. Ne siamo particolarmente esposti soprattutto in primavera e nel periodo  autunno - inverno. Durante queste stagioni possiamo riscontrare delle significative differenze nelle temperature giornaliere e una maggiore umidità.

Ma non dimentichiamoci che la condensa è un processo fisico completamente naturale. Ogni giorno noi stessi contribuiamo alla sua formazione compiendo le attività quotidiane come cucinare, fare il bucato e stirare. Ne risulta una maggiore quantità di vapore acqueo e la probabilità di formazione della condensa aumentano. Il fenomeno della condensazione del vapore acqueo è una conseguenza della temperatura uguale o più bassa rispetto alla temperatura della superficie del vetro e del cosiddetto punto di rugiada per una determinata umidità relativa dell'aria. Considerando il fatto che le cause del fenomeno vengono ricercate nell’eccessiva umidità dell’aria e nella scarsa ventilazione nell’ambiente, è importante rispettare le regole per  una corretta aerazione delle stanze. 

Dovremmo anche essere consapevoli del fatto che l’eccessiva umidità in casa provoca la formazione di muffe sulle pareti intorno alle finestrepuò causare danni strutturali all’edificio e alle attrezzature, creare odori sgradevoli nelle nostre case edha anche un impatto negativo sulla nostra salute, causando distrazione e malattie respiratorie.

È necessario garantire un corretto livello di umidità in  casa. Il tasso di umidità nelle stanze dovrebbe attestarsi sul 40-50%. Per raggiungere questo livello è molto importante che la ventilazione, naturale o indotta, sia concepita in conformità con le caratteristiche del locale o dell’edificio. Allo stesso tempo, si dovrebbe utilizzare laferramenta appropriata per consentire la circolazione dell’aria attraverso la fessura esistente tra battente e telaio, minimizzando così la probabilità di formazione di condensa.         

Le finestre attuali sono prodotti di alta qualità, caratterizzati da prestazioni eccezionali che corrispondono agli standard europei. Sono dotate di moderne ferramenta che ne consentono un utilizzo comodo. Le ferramenta garantiscono anche una migliore ventilazione grazie alla posizione di inclinazione supplementare che consente la cosiddetta "ventilazione a fessura". La funzione di microventilazione integrata con la forbice permette di posizionare la maniglia a 45°. Di conseguenza, il ricambio d’aria è più facile e si minimizzano le probabilità che si verifichi il fenomeno della condensa. Nel caso dei prodotti DRUTEX la funzione di microventilazione è un elemento standard di equipaggiamento della finestra.

Per garantire una corretta circolazione dell'aria ed evitare il problema della condensa è anche importante, al momento dell'acquisto dei serramenti,  scegliere bene il vetro con il distanziatore a bordo caldo, preferibilmente in materia plastica per eliminare il ponte termico, minimizzando la possibilità di formazione della condensa.

 "Attualmente sul mercato ci sono molti distanziatori termici che variano notevolmente tra di loro, per quanto riguarda tipologia e parametri tecnici. Quello in alluminio presenta un basso isolamento termico, per cui qualsiasi altro tipo di distanziatore (in acciaio o in plastica) offre migliori prestazioni termiche, visto che la condensa compare più tardi. "-. dice Miroslaw Furtan, responsabile della qualità DRUTEX.

Il distanziatore a bordo caldo Swisspacer Ultimate, disponibile nella gamma dei prodotti offerti da DRUTEX, leader europeo nella produzione di finestre, oltre a garantire risparmio energetico,  consente di creare un clima sano e confortevole all’interno degli edifici. Nel punto di contatto tra telaio e unità di vetro in corrispondenza della parte interna dell’infisso, la temperatura aumenta, limitando così il frequente fenomeno invernale della condensa.  Si riduce, inoltre, il rischio di formazione di muffe, dannose per la salute. Un ulteriore vantaggio derivante dall’utilizzo del distanziatore Swisspacer Ultimate è che, al contatto con la mano, non si incorre in sgradevoli sensazioni di freddo. Il moderno distanziatore è anche una risposta alle ultime tendenze di design. La gamma di colori disponibili, che include ben 17 differenti tonalità, consente un’ampia possibilità di scelta della soluzione che meglio si abbina al colore dell’intera finestra. Inoltre, le finestre dotate di questo moderno distanziatore, soddisfano i sempre più rigorosi requisiti di efficienza energetica. Certificato dall’Istituto di Case Passive di Darmstadt il distanziatore Swisspacer Ultimate è il migliore al mondo per quanto riguarda il valore del coefficiente lineare Psi (ψ). Grazie alle sue eccellenti proprietà termiche, riduce il coefficiente di trasmissione termica per finestre fino al 12% *!

Un modo per prevenire la condensa sulle finestre di stanze come cucina o bagno è l'utilizzo di appositi aeratori. È possibile scegliere tra aeratori  automatici,  a pressione e manuali. La loro funzione è quella di regolare il flusso d'aria quando le finestre sono chiuse.

Possiamo dunque dimenticarci dei vetri appannati.  È importante prestare attenzione alle caratteristiche delle finestre che scegliamo, perché, come sempre, il diavolo è nei dettagli.


*conformemente con le informazioni di Saint Gobain


+48 59 822 91 01

+48 59
822 91 04


Infolinia: 0 801 67 67 87